Web & Digital Agency Newwave srl

F.A.Q.

Risposte alle domande più frequenti

Prima di partire

Come si prenota un viaggio?

Per prenotare un viaggio vieni in agenzia oppure scegli tra le proposte che trovi sul nostro sito. Se non trovi la soluzione adatta a te, contattaci, possiamo organizzare un viaggio su misura per te.

Prima di prenotare leggi bene il programma di viaggio, le condizioni e le notizie utili. Contattaci o vieni in agenzia se hai bisogno di consigli e di informazioni.

Puoi inviare una richiesta di informazioni/prenotazione indicando la data e la città di partenza, i partecipanti, eventuali richieste specifiche.  Per prenotare è fondamentale comunicare il nome esatto dei partecipanti riportato sul documento d’identità. Riceverai una proposta di compravendita: per accettarla e procedere con la tua richiesta di prenotazione, devi firmarla e saldare l’acconto. Quando restituisci la proposta di compravendita firmata e il pagamento, riceverai la conferma di prenotazione e a questo punto il tuo viaggio sarà prenotato.

Come avviene il pagamento del viaggio?

All’atto della prenotazione dovrai versare un acconto pari al 25% del totale del viaggio, un mese prima della partenza dovrai effettuare il saldo. Il pagamento potrà essere effettuato in contanti (rispettando i limiti di legge), assegno, bancomat o bonifico bancario.

L’assicurazione di viaggio è inclusa?

I nostri viaggi comprendono l’assicurazione di viaggio medico-bagaglio. All’atto della prenotazione, ti consigliamo di leggere attentamente le condizioni di assicurazione. Prima della partenza, verifica di avere con te il Certificato assicurativo che ti sarà consegnato con gli altri documenti di viaggio. In caso di sinistro, malattia o infortunio durante il viaggio, devi informare immediatamente l’assicurazione comunicando il numero di polizza e seguendo le loro istruzioni.

Posso stipulare un’assicurazione che mi tuteli in caso di annullamento del viaggio?

È possibile e consigliabile. All’atto della prenotazione ti proporremo di stipulare un’assicurazione contro l’annullamento con un costo pari al 6,5% dell’importo totale viaggio. L’assicurazione va stipulata al momento della prenotazione ed è valida soltanto per persone residenti o domiciliate in Italia. Contattaci per maggiori informazioni.

In caso di cancellazione del viaggio, quali sono le penali applicate?

Le penali variano in base al pacchetto prenotato, per questo fai riferimento a quanto indicato nel programma di viaggio e nelle condizioni di vendita del pacchetto turistico. Ti consigliamo di stipulare sempre una polizza annullamento viaggio che ti tuteli in caso di cancellazione e che copra le penali applicate. Il costo è pari al 6,5% del totale del viaggio.

Documenti

Quali documenti d’identità servono per partire?

Il documento di identità richiesto varia a seconda delle destinazioni e verranno specificati al momento della prenotazione.  Generalmente, nei Paesi dell’Unione Europea aderenti all’accordo di Schengen non sono previsti controlli dei documenti. Tuttavia è indispensabile avere sempre con sé la carta di identità o il passaporto validi per l’espatrio (non sono validi altri documenti), in quanto per ragioni di sicurezza, la polizia di frontiera potrebbe comunque richiederli. In assenza di documento, può essere negato l’imbarco e l’entrata nel Paese. I clienti di cittadinanza diversa da quella italiana devono contattare il proprio consolato o ambasciata per avere le informazioni necessarie per l’espatrio, così da evitare spiacevoli sorprese alle frontiere.

Quali documenti sono ammessi per bambini e minori?

Per quanto riguarda bambini e minori in genere, anche per destinazioni appartenenti all’Unione Europea, è sempre necessario verificare con largo anticipo la documentazione necessaria all’espatrio, in quanto la normativa è variabile per ogni paese di destinazione e può anche cambiare in base al periodo. Verificare con le autorità competenti la documentazione necessaria nel caso in cui un minore viaggi non accompagnato dai propri genitori.

Dove posso informarmi per sapere quali documenti servono e come ottenerli?

Per maggiori informazioni sui documenti richiesti per ogni destinazione, puoi informarti presso la questura oppure sul sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Affari Esteri. Per informazioni ufficiali sui documenti, rilascio del passaporto e cosa fare in caso di smarrimento o furto all’estero, visita la sezione Passaporto sul sito della Polizia di Stato.

Ti consigliamo di portare con te una copia dei documenti: in caso di smarrimento o furto può agevolare le procedure per il rilascio di documenti provvisori necessari per lasciare Paese.

Cosa succede se non ho i documenti in regola per partire?

CVV Viaggi declina ogni responsabilità in merito ai documenti di identità, che devono essere validi per la destinazione prescelta e in perfetto stato di integrità. Non sono previsti rimborsi per chi si presentasse alla partenza privo di documento idoneo.

In aeroporto

Quante ore prima devo presentarmi in aeroporto?

Per i voli nazionali e verso i paesi dell’Unione Europea è consigliabile presentarsi al banco check-in almeno due ore prima della partenza. Per tutti i voli intercontinentali invece è necessario presentarsi 3 ore prima.

Qual è il peso del bagaglio da stiva che posso portare?

Le condizioni variano in base alla compagnia aerea e alla classe di prenotazione. Alcune compagnie aeree richiedono un pagamento extra per il bagaglio da stiva. Ti consigliamo di verificare nel tuo programma di viaggio dove viene riportato il peso consentito incluso nel pacchetto di viaggio.

Quante ore prima devo presentarmi in aeroporto?

Per i voli nazionali e verso i paesi dell’Unione Europea è consigliabile presentarsi al banco check-in almeno due ore prima della partenza. Per tutti i voli intercontinentali invece è necessario presentarsi 3 ore prima.

Posso portare dei medicinali a bordo dell’aereo?

I medicinali in sciroppo o in gocce devono però rispettare le regole sui liquidi nel bagaglio a mano, e possono quindi essere trasportati in confezioni non superiori ai 100 ml (per un totale complessivo di liquidi non superiore ai 1000 ml) e inseriti in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile.

Sono esentati dai limiti sui liquidi solo se – secondo il Regolamento UE n.185/2010 della Commissione del 4 marzo 2010 – devono essere utilizzati durante il viaggio e sono necessari per scopi medici o per un regime dietetico speciale, compresi gli alimenti per neonati. Va comunque fornita, su richiesta, prova dell’autenticità del liquido esentato.

Per i medicinali non liquidi non ci sono restrizioni particolari, non vanno quindi inseriti nel sacchetto dei liquidi, ma è consigliabile trasportarli nella loro confezione originale in modo da essere riconoscibili.

Se hai bisogno di assumere farmaci particolari come ad esempio sedativi o ipnotici devi portare con te la prescrizione medica in lingua inglese da mostrare su richiesta ai controlli di sicurezza aeroportuali. Nella prescrizione medica in lingua inglese dovranno esserci i dati del paziente, la sua data di nascita, la data della prescrizione, i dati del medico e soprattutto quello del medicinale (meglio se con il nome comune piuttosto che con quello commerciale) con la relativa posologia.

In Europa non ci sono altre limitazioni particolari, mentre in altri Paesi come ad esempio l’India e il Pakistan, vigono norme più stringenti ed è quindi buona cosa informarsi bene prima della partenza leggendo con attenzione i siti governativi.

Le siringhe nel bagaglio a mano possono essere portare solo da chi ha necessità di utilizzarle per assumere farmaci salvavita, e solo se in possesso di una prescrizione medica. È meglio informare però gli addetti al check-in e gli addetti ai controlli di sicurezza.

Posso portare dei liquidi nel bagaglio a mano in aereo?

I liquidi in aereo possono essere trasportati nel bagaglio a mano, purché siano contenuti in recipienti aventi ciascuno la capacità massima di 100 ml (o 100 g).
I recipienti dovranno essere poi inseriti in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile, della dimensione di cm 18×20 e con una capacità massima di un litro.
Il sacchetto trasparente contenente i liquidi nel bagaglio a mano, dovrà essere poi mostrato in aeroporto agli addetti preposti ai controlli di sicurezza.
Possono essere trasportati nella quantità sopra indicata, cioè per un massimo di 100 ml ciascuno:

  • acqua e altre bevande
  • sciroppi
  • gel
  • profumi e lozioni
  • bagno doccia e shampoo
  • dentifricio
  • creme
  • schiuma da barba (anche pressurizzata)
  • deodorante
  • spray
  • mascara
  • fondotinta
  • ogni altra sostanza di analoga o simile consistenza.

Fai attenzione, i liquidi che supereranno i 100 ml verranno confiscati.

Quali articoli si possono portare in cabina come bagaglio a mano?

Le dimensioni e il peso del bagaglio a mano, variano in base alla compagnia aerea per cui bisogna verificare di volta in volta. In linea generale, è consentito portare in cabina un solo bagaglio a mano, la cui somma delle dimensioni (altezza+spessore+larghezza) non superi complessivamente 115 cm. Se il bagaglio supera tali misure, dovrà essere imbarcato in stiva. Al passeggero è consentito inoltre, salvo particolari restrizioni della compagnia aerea, portare con sé a bordo ulteriori articoli, come ad esempio: borsetta o borsa portadocumenti o PC portatile, apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD, apparecchio telefonico mobile, altri apparati elettrici/ elettronici di piccole dimensioni, di uso abituale, soprabito o impermeabile, ombrello, stampelle o altro mezzo per deambulare, articoli da lettura per il viaggio, culla portatile/passeggino e latte/cibo per bambini, necessario per il viaggio, articoli acquistati presso i “duty free” ed esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto e sugli aeromobili, medicinali liquidi/solidi indispensabili per scopi medico terapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio – per i medicinali liquidi è necessaria apposita prescrizione medica, sostanze liquide nei limiti consentiti.

Posso portare a bordo gli acquisti fatti in aeroporto?

Le regole comunitarie non pongono alcun limite alle sostanze liquide, come bevande e profumi, che si possono acquistare presso i negozi e duty free situati nelle aree poste oltre i punti di controllo e a bordo degli aeromobili utilizzati da compagnie aeree comunitarie. È raccomandabile non aprire prima di essere arrivati alla destinazione finale i prodotti acquistati e contenuti in sacchetti sigillati. In caso contrario, transitando presso gli eventuali aeroporti intermedi, i liquidi acquistati potrebbero essere sequestrati ai controlli di sicurezza. I prodotti liquidi acquistati presso i negozi e i duty free di aeroporti extracomunitari, nonché al di fuori di Norvegia, Islanda e Svizzera, possono essere confiscati negli eventuali scali di transito comunitari qualora non sussista l’equiparazione delle misure di sicurezza tra il Paese interessato e l’Unione europea. In caso di voli diretti, invece, i liquidi possono essere regolarmente trasportati a bordo.

Cosa fare in caso di sciopero, ritardo o cancellazione del volo?

In caso di sciopero, ritardo prolungato, cancellazione del volo o negato imbarco, sono previste forme di assistenza e tutela del passeggero per tutti i  voli (di linea e non di linea)

  • in partenza o in transito da un aeroporto comunitario o Norvegia, Islanda e Svizzera
  • in partenza da un aeroporto situato in un Paese terzo con destinazione un aeroporto comunitario (compresi Norvegia, Islanda e Svizzera), nel caso in cui la compagnia aerea che effettua il volo sia comunitaria.

Per maggiori informazioni consulta la Guida rapida sui diritti dei passeggeri dell’Ente di Aviazione Civile.

Cosa fare se i miei bagagli vengono smarriti o danneggiati?

In caso di mancata riconsegna/danneggiamento del bagaglio registrato per il quale è stato emesso il talloncino di identificazione bagaglio, all’arrivo a destinazione si deve aprire un rapporto di smarrimento o di danneggiamento bagaglio facendo contestare l’evento, prima di lasciare l’area riconsegna bagagli, presso gli Uffici Lost and Found dell’aeroporto di arrivo, compilando gli appositi moduli, comunemente denominati P.I.R. (Property Irregularity Report). Ti consigliamo di apporre sempre le etichette bagaglio alle tue valigie, indicando nome cognome, indirizzo e recapito telefonico. Sono fondamentali per identificare il bagaglio in caso di smarrimento e servono anche ad autisti, accompagnatori e facchini per individuare i tuoi bagagli durante il viaggio. Tieni  nel bagaglio a mano almeno un cambio indumenti (utile in caso di ritardata consegna o smarrimento del bagaglio imbarcato in stiva) e tutti gli effetti personali di valore e importanti dei quali non puoi fare a meno, per es. documenti e medicinali indispensabili.

Posso ottenere un risarcimento per la ritardata consegna o smarrimento del bagaglio?

Se entro 21 giorni dall’apertura del “Rapporto di smarrimento bagaglio” non ricevi notizie sul ritrovamento, devi inviare tutta la documentazione di seguito specificata all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea con la quale hai viaggiato per l’avvio della pratica di risarcimento bagaglio.

In caso di ritrovamento del bagaglio, per avviare la pratica di risarcimento delle spese sostenute in attesa della riconsegna devi inviare tutta la documentazione di seguito specificata all’Ufficio Relazioni Clientela e/o Assistenza Bagagli della compagnia aerea con la quale hai viaggiato entro 21 giorni dalla data di effettiva avvenuta riconsegna.

 

Documentazione necessaria per entrambi i casi:

  • il codice di prenotazione del volo (PNR)
  • l’originale del P.I.R rilasciato in aeroporto;
  • il talloncino di identificazione del bagaglio originale e la prova dell’eventuale pagamento di eccedenza bagaglio;
  • un elenco del contenuto del bagaglio nel caso di bagaglio smarrito;
  • un elenco dell’eventuale contenuto mancante nel caso di bagaglio ritrovato;
  • gli originali degli scontrini e/o ricevute fiscali nei quali sia riportata la tipologia della merce acquistata (in relazione alla durata dell’attesa) in sostituzione dei propri effetti personali contenuti nel bagaglio;
  • indicazione delle coordinate bancarie complete: nome e indirizzo della Banca, codici IBAN, ABI, CAB, numero di C/C, codice SWIFT nel caso di conto estero e nome del titolare del conto corrente;
  • se i suddetti dati non si riferiscono all’intestatario della pratica, specificare anche l’indirizzo di residenza, numero di telefono, l’indirizzo e-mail.

Per ulteriori dettagli sulle disposizioni vigenti in materia di bagagli nel trasporto aereo, puoi consultare la Carta dei diritti dei passeggeri.

Sicurezza in viaggio

Il Paese che visito è sicuro?

Per ottenere informazioni ufficiali e aggiornate sulla situazione del Paese dove intendi recarti, eventuali situazioni di rischio e avvisi sulla sicurezza, ti raccomandiamo di visitare il sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Affari Esteri.

Cosa faccio se succede qualcosa mentre sono all’estero?

Prima di partire, puoi inserire il tuo programma di viaggio sul sito Dove siamo nel mondo, un servizio del Ministero degli Affari Esteri che consente agli italiani che si recano temporaneamente all’estero di segnalare – su base volontaria – i dati personali. Nell’eventualità che si verifichino situazioni di grave emergenza, i dati permetteranno all’Unità di Crisi della Farnesina di pianificare con maggiore rapidità e precisione interventi di soccorso. Il servizio è riservato ai cittadini italiani e la registrazione si può effettuare a partire da 30 giorni prima del viaggio.

Quali accorgimenti adottare per un viaggio sicuro?

In generale, è buona prassi lasciare i tuoi recapiti e l’itinerario di viaggio a persone fidate, nonché annotarsi i recapiti dell’ambasciata o degli uffici consolari italiani nel Paese che si visita da contattare in caso di necessità mentre ti trovi in viaggio. Quando sei all’estero, è buona norma evitare assembramenti e adottare un comportamento rispettoso delle leggi e delle usanze locali. Atteggiamenti normali nel tuo paese potrebbero non essere tollerati o essere fraintesi in ambienti culturali diversi. Per evitare situazioni spiacevoli e problematiche, informati bene sul Paese che visiti.

Salute in viaggio

Devo stipulare un’assicurazione sanitaria?

I nostri viaggi comprendono l’assicurazione di viaggio medico-bagaglio. Per i Paesi dove l’assistenza sanitaria è a pagamento o non ci sono convenzioni con il servizio sanitario italiano, assicurati di stipulare una polizza di assicurazione sanitaria con un massimale sufficiente per coprire i costi che dovrai anticipare in caso di ricovero, cure e interventi medici.

Sono richieste vaccinazioni per la mia destinazione?

Prima di mettersi in viaggio è di massima importanza conoscere la situazione sanitaria del Paese ospitante e rivolgersi al proprio medico o alle strutture sanitarie preposte alla prevenzione delle malattie dei viaggiatori per ottenere indicazioni specifiche, specie se si rientra tra le categorie più sensibili (donne in gravidanza, bambini, persone affette da particolari patologie). Il medico saprà indicare eventuali profilassi e vaccinazioni da eseguire prima della partenza, che potrebbero richiedere alcune settimane per essere portate a termine; per questo è bene rivolgersi a un centro specializzato per tempo.

Cosa posso fare per evitare di ammalarmi e per curarmi in viaggio?

Esistono delle buone pratiche che possono aiutare a prevenire le malattie del viaggiatore. Molte malattie si diffondono tramite l’ingestione di acqua o cibi contaminati e attraverso le punture d’insetti. Sul sito del Ministero della Salute sono disponibili utili informazioni e pratiche risorse per i viaggiatori, quali:

  • Viaggiare in salute malattie del viaggiatore e istruzioni per l’uso
  • Se parto per una guida interattiva alle informazioni sull’assistenza sanitaria all’estero

Ricordati di portare con te nel bagaglio a mano una scorta sufficiente delle tue medicine indispensabili (salvavita, pressione, cuore ecc.) e segnati il principio attivo di ciascun farmaco, nel caso dovessi acquistarle all’estero, dove il nome commerciale può essere diverso.

Valuta e dogana

Cosa posso portare all’estero?

Le merci circolano liberamente all’interno dell’Unione doganale. Quando si viaggia al di fuori dei confini dell’Unione Europea è importante informarsi sulle disposizioni doganali che riguardano i prodotti che si possono importare, i limiti per l’importazione di tabacco, alcol e bevande alcoliche, animali, prodotti di origine animale e vegetale, specie protette. È obbligatorio dichiarare in dogana le somme di denaro d’importo pari o superiore a 10.000 euro. Per maggiori informazioni consulta la Carta Doganale del Viaggiatore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Dove conviene cambiare valuta?

L’acquisto di valuta estera è generalmente più conveniente nella propria banca in Italia. Di solito gli uffici di cambio in aeroporti, stazioni e hotel applicano tassi di cambio meno favorevoli. Per cambiare valuta una volta all’estero, fatti consigliare dalla guida locale o da una persona fidata sui cambiavalute con i tassi migliori.

Posso usare bancomat e carta di credito all’estero?

In quasi tutti i paesi è possibile prelevare contanti in valuta locale almeno nella capitale e nelle città principali, dove si trovano banche e sportelli Bancomat (in inglese ATM, Cash Dispenser o Cash Machine), che applicano commissioni più favorevoli delle carte di credito. Nelle località più piccole e remote prelevare contante potrebbe essere difficile o impossibile; ti consigliamo di portare una scorta sufficiente di denaro contante.

Nella maggior parte dei paesi, le carte di credito più diffuse (Visa, Mastercard ecc.) sono generalmente accettate negli alberghi di catene internazionali, nei negozi più importanti e in molti ristoranti e locali frequentati da turisti. Tuttavia, è bene essere preparati a dover pagare in contanti o a prelevare denaro nel caso non fossero accettate.

Telefono e web all'estero

Posso usare il mio cellulare all’estero?

Ormai è possibile utilizzare il proprio telefono cellulare in tutti i Paesi del mondo, ma bisogna fare attenzione alle tariffe. In Europa non si applica più il roaming ma ti consigliamo di verificare con il tuo operatore telefonico i limiti per chiamate e utilizzo dati (Internet), oltre i quali scattano livelli di tariffe più alti.

Quando costa usare il cellulare all’estero?

Fare e ricevere chiamate, inviare sms e navigare su Internet all’estero può risultare molto costoso; è consigliabile verificare con il proprio operatore telefonico i costi e la possibilità di aderire a piani speciali per telefonare dal Paese che si visita. Se non volete utilizzare dati vi consigliamo di disattivare il “Roaming dati” sul vostro cellulare o di metterlo in modalità offline per non incorrere nei costi che verranno addebitati ogni volta che il telefono cerca di connettersi automaticamente alla rete wifi all’estero, anche se non utilizzate attivamente Internet. Ricordatevi di riattivarlo se invece volete navigare in Internet!

Come posso risparmiare per chiamare e ricevere chiamate all’estero?

Prima della partenza si possono acquistare dal tabaccaio delle carte telefoniche internazionali da utilizzare per chiamare a tariffe più convenienti da telefono fisso, sia pubblico che privato, e dal cellulare. Per telefonare bisogna chiamare il numero indicato sulla scheda, digitare il codice di accesso seguito dal numero di telefono completo di prefisso internazionale (0039 per l’Italia). Un’altra opzione sono le sim degli operatori di telefonia mobile globale come Zeromobile o TravelSIM, che offrono la possibilità di telefonare dall’estero direttamente dal proprio cellulare a tariffe contenute, che variano in base al paese. Una volta arrivati sul posto, può convenire l’acquisto di una sim card locale, da sostituire alla propria per chiamare e ricevere durante la permanenza all’estero. Se viaggiate con cellulare o tablet la soluzione più economica per navigare in Internet, ma anche per chiamare – con le app come Skype e Whatsapp – è attraverso il collegamento wi-fi disponibile gratuitamente nella maggior parte degli hotel, dei ristoranti e dei locali pubblici di molti paesi.

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su viaggi, eventi e news.

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Informazioni OK